Nelle scorse ore il Chief Technology Officer di Techland, Pawel Rohleder, ha rilasciato un’interessante intervista a NVIDIA, dove parla del gigantesco mondo di gioco che il team di sviluppo sta costruendo in Dying Light 2. Secondo quanto dichiarato da Pawel, la mappa nel secondo capitolo del brand sarà grande almeno quattro volte quella del primo capitolo, che era già immensa di suo.

Chi ha giocato a Dying Light infatti ricorderà bene le corse contro il tempo per arrivare da una parte all’altra dell’area di gioco prima che scendesse la notte, e quindi tutti i pericoli che essa portava con sè. Oltre a questo, il gioco introdurrà un sistema di animazioni completamente nuovo, oltre a supportare gli effetti di ray tracing nella sua versione PC.

Commenti

risposte