Due giorni fa Sony ha ufficializzato, per quanto ormai fosse risaputo, che a Natale 2020 arriverà sul mercato l’attesa PlayStation 5.

Una notizia sicuramente stupenda per tutti i fan Sony, ma non per alcuni dipendenti: secondo alcune informazioni infatti la società giapponese starebbe mettendo in atto una ristrutturazione del personale che porterà a molti licenziamenti, soprattutto in Europa.

A quanto pare, infatti, i dirigenti della divisione americana si sono recati presso la sede di Sony Interactive Entertainment Europe (SIEE) a Londra per informarli del futuro: alcuni sembrano già esser stati licenziati, mentre altri dovranno sostenere un nuovo colloquio per ridefinire la loro posizione. Per quanto riguarda la divisione USA, invece, a farne le spese sembrano essere stati quelli del “creative service team”.

La divisione europea di Sony da molto tempo sta pian piano perdendo importanza e la distanza da SIEA (Sony Interactive Entertainment America) e la divisione asiatica sembra essere sempre più netta. Secondo queste fonti sembra addirittura che SIEE fosse all’oscuro dell’annuncio di PlayStation 5 e che ne sia venuta a conoscenza come i normali utenti, leggendo gli articoli su internet; ad avvalorare questa tesi è anche la non conoscenza dei contenuti degli State of Play, completamente guidati da SIAA.

Una vera e propria rivoluzione in casa Sony, che probabilmente avrà delle conseguenze future, speriamo positive.

Commenti

risposte