Molti hanno da dire sui film della Marvel, dopo gli ultimi attacchi da parte dei registi Martin Scorsese e Francis Ford Coppola. Ed ora anche il CEO della Disney, Bob Iger, ha deciso di dire la sua.

Durante l’evento Tech Live del Wall Street Journal, l’amministratore della società ha risposto alla definizione “spregevole” data da Coppola ai film Marvel. Iger ha affermato che “spregevole” è una parola che userebbe “soltanto per definire i pluriomicidi.” Ha poi aggiunto che un’affermazione del genere rappresenta una mancanza di rispetto per tutte le persone che, i film in questione, li hanno realizzati. A detta sua, “Scorsese e Coppola non riescono a capire che il pubblico sta reagendo positivamente e apprezzando i film del MCU.”

Francis Ford Coppola e Martin Scorsese sono due persone che tengo in grande considerazione per i film che hanno realizzato, film che mi sono piaciuti, film che abbiamo visto tutti. Quando Francis [dice] quei film sono spregevoli, con chi sta parlando? Sta parlando con Kevin Feige che gestisce la Marvel, con Taika Waititi che dirige, con Ryan Coogler che coordina il tutto, con Scarlett Johansson o Chad Boseman? Potrei nominare un certo numero di persone, tra cui Robert Downey Jr. Quindi non capisco esattamente cosa state cercando di criticare, quando stiamo girando film per cui le persone ovviamente si divertono, dal momento che vanno a vederli in milioni.

 

Marvel

Iger ha poi aggiunto che i grandi profitti generati in questo modo, possono poi essere reinvestiti per finanziare progetti minori che possono così trovare il loro pubblico. Secondo Bob, i team di produzione dei film Marvel stanno mettendo nel loro lavoro lo stesso impegno e la stessa passione delle persone che lavorano ai film di Scorsese e Coppola.

Non sento il bisogno di difendere ciò che stiamo facendo“, ha detto Iger. “Siamo un business redditizio. Stiamo cercando di bilanciare questo aspetto raccontando grandi storie al mondo e infondendole con grandi valori. In questo modo possiamo supportare una base di dipendenti di oltre 200.000 persone in tutto il mondo con grande cura e rispetto.

Quindi… ne sono perplesso. Se vogliono lamentarsi dei film, è certamente il loro diritto. Mi sembra però molto irrispettoso per tutte le persone che lavorano su quei film, che stanno lavorando altrettanto duramente come quelle che lavorano ai film di [Scorsese e Coppola]. Mettendo le loro anime creative in gioco proprio come [Scorsese e Coppola]. Mi state dicendo che Ryan Coogler nel realizzare Black Panther sta facendo qualcosa che è in un modo o in un altro inferiore a ciò che Marty Scorsese o Francis Ford Coppola hanno mai fatto in uno dei loro film? Dai. Ecco, l’ho detto.

Scorsese, il regista premio Oscar dietro GoodfellasTaxi DriverThe Walf of Wall Street, ha fatto molto discutere quando ha affermato che i film Marvel non sono cinema. Coppola, altro grande regista che ha diretto Il PadrinoApocalypse Now, ha poi rincaratola dose aggiungendo che i film Marvel sono addirittura spregevoli.

Stando al regista di Iron Man, Jon Favreau, Scorsese e Coppola sono due dei più grandi registi della storia del cinema e hanno tutto il diritto di esprimere le loro opinioni sul business cinematografico. James Gunn invece, regista di Guardiani della Galassia, ha detto che non tutti possono e devono farsi piacere ogni genere di film, e che la questione è perfettamente ok.

Voi invece cosa ne pensate? Fatecelo sapere nei commenti.

Commenti

risposte