Call of Duty: Modern Warfare prende ispirazione da un reale evento accaduto durante la Guerra del Golfo, commesso dagli Stati Uniti e stravolge la storia per incolpare la Russia.

L’attacco USA ha come sfondo delle strategiche strade del Kuwait, l’autostrada 80 e l’autostrada 8, che furono cruciali nodi del conflitto. L’evento viene ricordato come “l’autostrada della morte“.

Questo sanguinoso evento ha visto oltre 350 soldati, riportati come disarmati e in stato di resa, venire uccisi. Altri rapporti indicano che perfino donne e bambini erano presenti fra le vittime. Modern Warfare prende la stessa location, l’autostrada della morte, e la usa come teatro di un attacco russo su innocenti civili.

“I russi hanno bombardato durante l’invasione, uccidendo persone che cercavano di scappare”, asserisce uno dei personaggi principali.

attacco USA

La scorsa settimana, Sony ha confermato che non venderà Call of Duty: Modern Warfare per PS4 sul PlayStation Store russo, questa notizia vede nuova luce considerato l’aspetto di questo attacco USA “riscritto” ad hoc per il titolo sparatutto.

Infinity Ward ha cercato di non tirarsi indietro rispetto gli orrori della guerra, sebbene una grande porzione di gioco sia situata in un paese fittizio. Include infatti attacchi terroristici a Londra e conflitti in altre location esistenti.

Commenti

risposte