Nelle scorse ore Mitsubishi Motors ha ufficialmente annunciato il ritiro della sponsorship verso Blizzard a seguito degli eventi relativi alla questione di Hong Kong avvenuti nell’Asia Pacific HearthStone Grandmasters. 

Riassumendo la vicenda in poche parole: in un in’intervista post-game, il pro player di HearthStone Chung “Blitzchung” Ng Wai aveva espresso la sua vicinanza ai manifestanti di Hong Kong, ma Blizzard, giudicando la presa di posizione del giocatore come “non opportuna” aveva sospeso quest’ultimo dalla scena competitiva, oltre a ritirare il premio in denaro spettante allo stesso.

In seguito alla “censura” della compagnia la community si è stretta intorno a Blitzchung, lanciando slogan come #boycottblizzard o #freehongkong, scatenando dunque anche una reazione dei partner e sponsor di Blizzard, che come Mitsubishi hanno deciso anch’essi di prendere le distanze dall’azienda californiana.

Commenti

risposte