LAYTON’S MYSTERY JOURNEY : Katrielle e il complotto dei milionari arriva su Nintendo Switch a un paio d’anni dall’uscita sul piccolo meraviglioso Nintendo 3DS. È con emozioni contrastanti che mi sono approcciata a questo porting: una parte di me era senza dubbio entusiasta. Amo la saga di Layton, e l’approdo sulla ibrida Nintendo potrebbe portare nuova linfa vitale alla serie, rappresentando solo l’inizio di una nuova gloriosa stagione. Non mi ero nemmeno resa bene conto quanto mi mancasse giocarci, ma ho notato con piacere quanto mi rilassi dedicarmi alla risoluzione di enigmi, specie in compagnia della spumeggiante Katrielle. D’altra parte, questa uscita è un po’ una sconfitta: è da due anni che attendiamo un vero e proprio sequel, e non se ne vede ancora traccia. La storia è rimasta in sospeso, ed è un eufemismo: ci sono un miliardo di domande aperte e che attendono una spiegazione, tra cui sparizioni, parentele misteriose e cani parlanti. Non è carino lasciarci ancora così a bocca asciutta, no?

LAYTON’S MYSTERY JOURNEY : Katrielle e il complotto dei milionari non apporta rilevanti differenze alla sua versione per console portatile, ma rappresenta la prima volta in assoluto in cui la serie è giocabile sullo schermo della TV. Ed è bellissima: è stato fatto un gran lavoro sulla grafica, ed è davvero gradevole da vedere. I comandi purtroppo sono un altro paio di maniche, poiché come tutti i punta e clicka, il gioco soffre senza il touch screen. Si può utilizzare anche il motion control, che trovo personalmente scomodo, ma la maniera migliore di esplorare rimane in modalità portatile, utilizzando il dito sul touch pad. Anche questo sistema è meno rapido e preciso del buon vecchio stilo, poiché essendo il dito meno sottile tende a coprire i punti di interesse nell’ambiente. Il risultato è che, rispetto alla versione per 3DS, si tende più facilmente a perdersi monete o segreti per strada, poiché investigare su tutto lo schermo è meno pratico. Comunque possiamo farcene una ragione, e oltretutto è apprezzabile che gli sviluppatori abbiano fornito così tante modalità di controllo a disposizione.

Le schermate dei puzzle sono state completamente rivisitate per adattarle allo schermo singolo, così come i tasti da premere per interagire con i vari elementi, numeri e box delle risposte: da questo punto di vista trovo che sia stato svolto un lavoro eccellente. Per quanto concerne i contenuti aggiuntivi, abbiamo 40 nuovi enigmi, ottenibili nelle modalità extra e tra gli enigmi del giorno, e ciò consacra LAYTON’S MYSTERY JOURNEY : Katrielle e il complotto dei milionari come gioco della serie di Layton con più puzzle in assoluto. Ci sono anche dei vestiti extra a disposizione per Kat, che erano in origine esclusiva della modalità mobile, e qualche meraviglioso, splendido, entusiasmante outfit per il cagnolino Sherl, che ho provveduto a ottenere nelle prime ore di gioco. Non parliamo dunque di una quantità di elementi aggiuntivi eclatanti, ma reputo personalmente che valesse lo stesso la pena di realizzare questo porting, poiché il titolo non ha goduto all’epoca dell’attenzione che merita, e potrebbe avere nuova fortuna su Nintendo Switch.

Il punto forte di LAYTON’S MYSTERY JOURNEY : Katrielle e il complotto dei milionari, come in tutti i titoli che lo precedono, è la storia e l’atmosfera. La giovane Katrielle non ha ancora l’esperienza del padre, ma si difende più che bene: è carismatica e sa ciò che vuole, specialmente nel caso in cui si tratti di cibo o di vestiti. E per questo, la rispetto profondamente. Il cast di comprimari si arricchisce di un Cavalier Servente dalla storia turbolenta, il giovane Ben, e di Sherl, cane parlante dai natali misteriosi. Ci sono anche tanti altri personaggi che incontriamo nelle nostre investigazioni, alcuni di essi vecchie conoscenze di decenni prima, quando Hershel Layton ancora governava queste lande. Possibile che non siano invecchiati per nulla?

I misteri che siamo tenuti a risolvere sono apparentemente separati tra di loro, e ci portano ad occuparci di furti incredibili, di sparizioni di animaletti domestici o di apparizioni fantasmagoriche. Il tutto a prima vista appare più leggero e con un ritmo più blando rispetto alle avventure di Layton padre, ma alla fine si scopre un filo conduttore tra i vari episodi, e non si può non venire coinvolti dalla storia. Ho davvero apprezzato le avventure di Katrielle, esattamente come mi successe nel 2017, e continuo ad incrociare le dita, sperando che Level-5 ci degni di un secondo capitolo. Sono troppe le questioni lasciate in sospeso, ed è doloroso pensare che non sapremo più nulla sulla vita di questi adorabili personaggi. Il primo titolo del Professor Layton è uscito più di 12 anni fa:li conosciamo e seguiamo davvero da tanto tempo, non deludeteci!

Il livello di difficoltà degli enigmi in LAYTON’S MYSTERY JOURNEY : Katrielle e il complotto dei milionari non è particolarmente elevato, complice la presenza di innumerevoli monete aiuto e di relativi hint utili e ben spiegati. C’è comunque una grande varietà di puzzle a disposizione: ci sono tutti i generi, ma predominano elementi di pensiero laterale e linguistica, scarseggiando quelli di matematica e di abilità visive. Sono inoltre presenti tre minigiochi, come è classico della serie, che invece possono essere davvero ostici da affrontare. Li ho amati tutti e tre, poiché vari e ben realizzati: trovo che siano tra i migliori della serie finora. In particolare quello sul ristorante, perché, beh, amo mangiare.

Il punto dolente di tutta l’esperienza è la presenza di numerosi errori di traduzione nei vari enigmi, di cui già mi ero lamentata all’epoca. Ci sono almeno 4 o 5 puzzle che sono semplicemente irrisolvibili per un lavoro di traduzione dall’inglese impreciso o del tutto errato, e trovo semplicemente inaccettabile che il problema non sia stato corretto nell’edizione deluxe. LAYTON’S MYSTERY JOURNEY : Katrielle e il complotto dei milionari richiede una conoscenza della lingua inglese quantomeno media per essere apprezzato, e la traduzione è necessaria per renderlo fruibile a una vasta fetta di pubblico, la stessa che ha giocato in passato i titoli precedenti. Un lavoro così sciatto danneggia il gioco e provoca frustrazione nei giocatori.

Tutto il resto del titolo, è semplicemente adorabile. Il character design è adorabile. I disegnini negli enigmi sono adorabili. Le musiche sono addirittura sontuose, e la quantità di attività da svolgere sono infinite. LAYTON’S MYSTERY JOURNEY : Katrielle e il complotto dei milionari è un titolo longevo e ben realizzato, che può tenere incollato chiunque al Nintendo Switch, anche chi non è propriamente appassionato di enigmi. Nonostante i piccoli problemi, lo consiglio a chiunque possieda la console ibrida Nintendo, per due ragioni. La prima è che tutti dovrebbero giocare almeno un titolo della saga di Layton, che ha fatto nel suo piccolo la storia, e la seconda è che spero vivamente si riaccenda l’attenzione su Katrielle e i suoi amici. Brindiamo: che sia l’inizio di una nuova serie con a capo la brillante investigatrice.

Commenti

risposte