A settembre Padre Robert Ballecer, un ex blogger e host del programma “The Week in Tech”, ha chiesto ai suoi 23 mila follower di Twitter per quale gioco avrebbe dovuto approntare dei server nel Vaticano.

Le opzioni date erano: Minecraft, RUST, Ark e Team Fortress 2 ed il 64% dei votanti ha scelto il gioco creato da Mojang ed acquisto da Microsoft.

L’idea è quella di creare un posto per “giocatori che vogliono essere meno tossici ed un po’ di più comunità” e lo stesso Ballecer ha invitato la gente a contattare persone che vogliono essere creative e creare un ambiente nel quale tutti possano esprimere sè stessi e costruire delle relazioni, relazioni che sono il punto più importante di tutto il processo.

Vaticano e gaming quindi non sono acerrimi nemici come molti potevano pensare.

Il server dovrebbe essere già attivo all’indirizzo minecraft.digitaljesuit.com

 

Commenti

risposte