I creatori di Pokemon Go e Qualcomm hanno deciso di unire le proprie forze per produrre degli occhiali a realtà aumentata.

Così le due compagnie hanno ufficializzato la loro unione per costruire degli occhiali AR e  sembra che Niantic e Qualcomm si siano già messe a lavorare sul progetto.

Pensate, in futuro non dovremmo più tenere in mano i nostri smartphone per giocare a Pokemon Go o ad altri titoli che fanno del proprio punto di forza la realtà aumentata. La “collaborazione congiunta pluriennale” comprende lo sviluppo di software ma anche della parte hardware del prodotto, stando a Niantic, però allo stesso tempo non abbiamo nessuna informazione su quando potremmo vedere tale prodotto nei nostri negozi.

Quello che sappiamo però è che gli occhiali avranno una IA per rendere, sempre usando Pokemon Go come riferimento, le creature sul nostro schermo ancora più realistiche, per di più avremo anche il supporto al 5g così da rendere le sessioni di gioco fluide arginando i problemi di buffering o rallentamenti di frame rate, anche nei luoghi affollati.

Gli occhiali di prossima generazione serviranno a Qualcomm come riferimento per la nuova piattaforma Snapdragon XR2 che rispetto al suo predecessore XR1, dovrebbe garantire una risoluzione 3K a 90 fps per occhio, senza dimenticare il supporto a diverse videocamere per il tracking.

Diversi produttori si sono interessati al lavoro svolto da Qualcomm, quindi è probabile che nel 2020 vedremo un discreto numero di device simili ai Google Glass comparire sul mercato. Attualmente anche Apple pare stia lavorando ad un progetto simile.

Cosa ne pensate della collaborazione tra Niantic e Qualcomm? Sperate nella realizzazione di un prodotto che possa sdoganare definitivamente la realtà aumentata?

A proposito di annunci, avete sentito che Digital Extremes farà un annuncio ai prossimi Game Awards riguardo a Warframe?

Commenti

risposte