Epic Games Store ha ottenuto molte esclusive quest’anno ma a patto di garantire maggiori progressi per sviluppatori ed editori, oltre ad una migliore e più generosa ripartizione delle entrate rispetto al diretto concorrente Steam. Ora l’azienda sta facendo un ulteriore passo in avanti per migliorare le cose per gli sviluppatori che decidono di pubblicare i loro giochi sulla piattaforma. Una recente modifica alla politica di Epic Games permette agli sviluppatori di utilizzare qualsiasi sistema di pagamento e acquisto desiderino all’interno dei loro giochi.

Come riportato da Gamasutra, prima di tale modifica i giochi nel negozio dovevano utilizzare un sistema di pagamento approvato da Epic per gli acquisti in-game. Ora, come conferma il CEO di Epic Games, Tim Sweeney, sarà data maggiore libertà di scelta.

Ciò significa che gli sviluppatori saranno potenzialmente in grado di trattenere una quota maggiore delle entrate generate dalle vendite in-game, siano esse microtransazioni o l’acquisto di contenuti scaricabili. Dal punto di vista del consumatore – e, in effetti, per molti sviluppatori – questo cambiamento probabilmente non significherà molto, ma ora potenzialmente gli sviluppatori potranno guadagnare di più dalle loro vendite in-game.

Ricordiamo che l’ultima importante novità pubblicata su Epic Games Store è Phoenix Point, un successore spirituale di XCom.

Commenti

risposte